Mentalità senza tempo (ageless mindset)

Vivere fino a 150 anni, il potere di una vita estesa.

Che cosa ci aspetta in una vita che sia lunga quasi il doppio di quella che e’ l’aspettativa di vita odierna?

Nel 2017 l’aspettativa di vita per un italiano era di 83,72 anni e portare questo tipo di attesa fino a quasi il doppio, quindi 150 anni, il Movimento Estensione Vita cerca di portare avanti proprio questo tipo di agenda, produce una serie di effetti che non sono immediatamente chiari a tutti.

E’ chiaro che nessuno vuole morire e piu’ si vive a lungo e meglio e’, ma quali sono effettivamente delle opportunita’ alle quali non avevamo mai pensato fino ad oggi perche’ semplicemente non sembravano possibili?

Ebbene, ci sono una serie di persone che si sono interrogate su questo e una serie di risposte che sono state date…

Nascono infinite interessanti opportunita’ a cui di primo acchito non si penserebbe e anche alcuni problemi perche’ effettivamente, come ricordava Woody Allen in un famoso film comico, “io avevo comprato un tappeto pensando di non pagare tutte le rate e adesso porca miseria”…

Quindi quali sono le possibilita’ positive prima di tutto?

Essenzialmente non e’ soltanto quella di vivere piu’ a lungo, quindi poter sperimentare per un periodo di tempo molto piu’ lungo tutto quello che sono le cose positive della vita, le cose che ti piace fare:

Per esempio ad un mio amico piace molto andare a camminare in montagna ed effettivamente con i primi acciacchi dell’eta’ ha avuto delle tendiniti che lo hanno limitato in questa sua attivita’ che a lui piace moltissimo; quindi, pensare di poter fare per molti altri decenni e con un’ottima salute questo tipo di cosa che a lui piace molto e’ una cosa veramente importante per la sua vita e per la sua esistenza.

Non avere davanti la prospettiva di invecchiare e avere quindi artriti, tendiniti, infiammazioni croniche che diventano sempre peggiori e quindi che ti impediscono ad un certo punto persino di camminare, e non camminare a lungo in montagna, ma camminare in generale, e’ una prospettiva desolante; invece ci sono dei trattamenti antiinfiammatori che non soltanto allungano l’esistenza, ma fanno si’ appunto che questa esistenza non sia limitata da questo tipo di degenerazione che fino ad oggi si riteneva inevitabile.

Quindi non avere delle infiammazioni articolari, non avere l’artrite fino agli ultimissimi anni di vita vuol dire che per 40,50 anni ancora puoi fare queste cose che ti piacciono: magari andare a giocare a calcetto, ad altri piacera’ fare lunghe passeggiate in riva al mare, ad altri piacera’ andare con lo snowboard, il windsurf, sciare, fare parapendio o anche soltanto andare ad eventi culturali interessanti, come vernissage nella tua citta’, che effettivamente se avessi problemi di deambulazione o se avessi problemi a stare seduto a lungo o dovessi andare continuamente in bagno ti limiterebbero.

Quindi effettivamente ci sono una serie di cose che sono positive nell’immediato e sono chiaramente comprensibili, vivere molto piu’ a lungo e stando molto bene e’ effettivamente e ovviamente intelligente e molto bello, ma ci sono una serie di cose alle quali non si puo’ pensare nell’immediato fino a quando non ci si fa un po’ mente locale:

Per esempio il fatto che e’ possibile perseguire una nuova carriera;

Non e’ detto che uno arrivi a 60/70 anni e poi debba andarsene in pensione, ritirarsi e quello che ha dato ha dato.

Magari per tutta la vita hai fatto un lavoro che non era quello che volevi, tu volevi fare il chirurgo e ad un certo punto ovviamente non e’ che ti puoi mettere a studiare medicina a 60 o 70 anni e poi cominciare ad operare perche’ le mani ti tremano, perche’ non hai piu’ la vista che avevi prima, non hai il tempo di fare il tipo di corsi e il tipo di esperienze necessarie.

Ebbene, con una vita che duri molto piu’ a lungo e con molta piu’ salute questo e’ possibile;

Quindi puoi intraprendere quel tipo di carriera che magari hai sempre desiderato e che per i motivi della vita non hai potuto perseguire nei tuoi primi 60 anni ed allo stesso modo puoi fare delle cose come attivita’ di hobby, attivita’ culturali che non hai mai potuto fare;

Per esempio puoi imparare a suonare uno strumento; magari hai sempre voluto imparare il pianoforte e non e’ che a 60, 70 anni ti metti ad imparare il pianoforte, ma se davanti a te avessi altri almeno 60 o 70 anni potresti benissimo farlo;

Comincieresti, faresti tutti gli esercizi necessari e diventeresti magari un pianista, invece nella tua prima esistenza sei stato un caporeparto di una fabbrica che produce, che so, nastri trasportatori.

Quindi nascono delle possibilita’: puoi diventare pilota d’aereo, anche astronauta persino!

L’astronautica diventera’ sempre piu’ diffusa, stiamo vedendo un sacco di aziende che stanno aprendo sempre di piu’ le vie nello spazio e quindi questo sogno che anch’io avevo da bambino di diventare astronauta non e’ detto che se hai 50/60 anni non possa tu perseguirlo.

Recentemente mi ha fatto tenerezza Samantha Cristoforetti: questa astronauta italiana bravissima che sognava la possibilita’ di tornare a scendere sulla Luna e diceva, nonostante sia ancora molto giovane, “probabilmente non sara’ per me, sara’ per la prossima generazione di astronauti”.

E questa sulla Stazione Spaziale Internazionale andava con la divisa di Star Trek: e’ una che veramente vorrebbe farle queste cose eppure anch’essa, pur essendo allenatissima, essendo una donna estremamente intelligente e preparata, non ha ancora questo tipo di mindset come viene chiamato, questo tipo di mentalita’, di forma mentis che le dica: “beh, perche’ no ?”.

Perche’ magari si andra’ sulla Luna fra 15 o 20 anni e magari tu sarai ancora operativa perche’ nel frattempo ti sarai curata, ti sarai tenuta e avrai le capacita’ di un 30/40enne.

Pensiamo invece al fatto che ci sono tante persone che hanno fatto tutta la vita, per esempio, l’imprenditore e hanno tirato su da zero, hanno fatto crescere un’azienda di famiglia e ad una certa eta’ si rendono conto che lasciare le redini dell’azienda e’ terribile perche’ magari ai figli non interessa o perche’ magari i figli andrebbero affiancati ancora per altri anni.

Eppure bisogna lasciare tutto perche’ poi diventerai incapace e inabile non solo fisicamente, ma, purtroppo a molti capita, anche mentalmente;

quindi puo’ venirti l’alzheimer, cominci a dimenticarti le cose, in ufficio vedi che ti ridono alle spalle e ad un certo punto ti ritrovi a doverti ritirare anche se avresti ancora moltissimo da dare, anzi magari gli anni dai 70 in poi sono quelli nei quali puoi mettere a frutto tutta l’esperienza che hai fatto nei decenni di vita precedente a fare l’imprenditore.

Ebbene, invece di doversi ritirare, lasciare tutto e magari ai figli non interessa, quindi vendere oppure svendere la tua azienda, il tuo brand, il tuo marchio, il tuo servizio. puoi continuare a lavorarci, espanderli ed essere sempre al centro di questa cosa non solo per te stesso perche’ hai creato qualcosa e vuoi vedere come va, vuoi farlo crescere sempre di piu’.

ma anche per l’appunto per la tua famiglia, i tuoi figli, i tuoi collaboratori che dipendono da te e ai quali vuoi dare magari il massimo, perche’ non pensi soltanto al profitto, pensi anche a fare qualcosa di grande e di bello per le persone che lavorano con te e ovviamente per la tua famiglia.

Rimanere piu’ a lungo sul posto di combattimento, sul ponte di comando di questa tua impresa e’ una cosa bellissima che fino ad oggi effettivamente non era possibile.

Altra cosa che diventa realizzabile con una vita molto piu’ lunga sono anche tutte quelle che sono evoluzioni di tipo artistico: non soltanto puoi imparare a suonare il pianoforte, ma puoi seguire effettivamente dei movimenti artistici, delle novita’ in tutti i campi delle arti visive e figurative e dello spettacolo che a un certo punto puoi fare perche’ prima hai accumulato una vita in cui hai fatto una prima esistenza nella quale hai messo da parte sufficienti risorse, denaro e capacita’ per permetterti di viaggiare, andare all’inaugurazione di una mostra d’arte contemporanea a Parigi, l’indomani andare a New York e cosi’ via.

E se queste cose non sei riuscito ad ottenerle nella vita e magari ti senti un po’ un fallito perche’ comunque potevi fare di piu’, avendo a disposizione altri decenni puoi rimetterti in gioco, puoi ottenere il risultato che secondo te magari ti e’ stato negato, e spesso e’ vero, dalle circostanze della vita; non perche’ non sei capace, non perche’ non hai provato abbastanza; puoi provarci ancora!

Quindi anche se uno si sentisse un fallito potrebbe avere la possibilita’ di andare oltre, di avere un’altra chance e non di invecchiare con il rammarico, certe volte, di non aver fatto tutto quello che si poteva.

Una persona molto in gamba che ho conosciuto anni fa diceva che e’ meglio avere rimorsi piuttosto che rimpianti “il rimpianto delle occasioni perdute e’ il peggiore inferno in terra per l’uomo”.

Ebbene, avendo piu’ tempo a disposizione e’ possibile lanciarsi verso nuove avventure e rimettersi in gioco, rimanere al centro del campo.

Come diceva un famoso allenatore di baseball americano “it ain’t over until it is over”: non e’ finita fino a quando non e’ finita: lui intendeva il fatto che durante la partita finche’ non e’ fischiata la fine del match tu sei ancora in gioco e devi giocartela fino all’ultimo.

Certo che se avessi a disposizione altre due partite da giocare saresti un pochino piu’ tranquillo e avresti piu’ possibilita’, magari anche piu’ grinta perche’ alla fine magari ci si deprime anche un po’ se si pensa di non avere piu’ tempo e piu’ risorse.

Allo stesso modo si puo’ parlare di percorsi di tipo spirituale: magari tutta la tua vita l’hai passata a lavorare, l’hai passata a creare qualccosa, a portare a casa dei risultati per la tua famiglia e non hai avuto tempo di perseguire una tua evoluzione spirituale che puo’ essere seguire le discipline Zen giapponesi, la via del Bushido (la via della spada del samurai), puo’ essere semplicemente fare il giro di tutti quanti i conventi o andare a ritirarsi in alta quota in Tibet.

Ci sono infinite cose che potresti studiare: potresti fare, ad esempio, la meditazione trascendentale, delle cose che migliorerebbero veramente la tua esperienza di vita, la tua anima stessa eppure non ne hai avuto il tempo;

Con un’altra intera vita a disposizione puoi perseguire queste cose e quindi in generale le persone possono essere migliori.

Non soltanto, ma io ho sempre avuto questo pensiero: che cosa puo’ attenderci al di la’ di una barriera temporale che fino ad oggi nessun uomo ha mai infranto, a parte matusalemme?

Se si vivesse al di la’ dei 100 o 150 anni, che uomo sarebbe uno con cosi’ tanta vita, con cosi’ tanta esperienza alle spalle?

Quali intuizioni, quali nuove idee, nuovi pensieri anche a livello filosofico potrebbero nascere e non sono mai nati perche’ tutti gli esseri umani sono sempre morti troppo giovani?

Magari c’e’ uno scintillante obiettivo, uno scintillante orizzonte di capacita’, di idee, di fantasie, di arti che non abbiamo mai neanche toccato perche’ nessuno c’e’ mai arrivato, la gente e’ sempre morta prima.

Quindi vivere piu’ a lungo ha anche una serie di implicazioni positivissime dal punto di vista culturale, filosofico e artistico per tutta l’umanita’, non solo per te stesso.

Vivere piu’ a lungo non e’ soltanto una cosa egoistica, puo’ essere non soltanto, come si diceva, qualcosa che serve ad aiutare i tuoi cari, la tua famiglia, i tuoi collaboratori, perche’ se magari manchi tu l’azienda non va avanti come andava prima;

Non soltanto parliamo di positivita’ materiali per gli altri e per te, ma anche di possibilita’ evolutive dal punto di vista artistico, filosofico e anche spirituale, non solo di nuovo per te stesso, ma anche per quelli che ti circondano;

Chissa’ quali altre cose avrebbe scritto Gandhi, chissa’ quali altre ricerche avrebbe fatto Einstein se non fossero morti tutto sommato troppo presto!

E lo stesso vale per tutti gli infiniti scienziati, per tutte le infinite serie di uomini di spirito: Oscar Wilde quali altre simpatiche cose avrebbe scritto oltre a “L’importanza Di Chiamarsi Ernesto”?

Quindi c’e’ tutta una serie di scintillanti possibilita’ e nel video introduttivo del Movimento Estensione Vita abbiamo visto che questa possibilita’ sono reali, sono qualcosa su cui si sta veramente lavorando e ci sono gia’ dei risultati, delle cure, delle sostanze che possono essere assunte.

Quindi e’ importante predisporsi a quello che e’ un “ageless mindset”, come viene chiamato, cioe’ questa mentalita’ senza tempo.

L’ultima volta per esempio al RAAD Fest a Las Vegas Bernaette, che e’ una donna eccezionale che sta portando avanti con suo marito questo tipo di filosofia, ha detto “io sto per compiere una certa eta'” (e non lo diciamo perche’ e’ una signora), X anni, e lei ha detto “pero’ io non dico in giro che sono vecchia X anni, quello che dico e’che ho vissuto per X anni, perche’ non mi sento vecchia”.

E’ quello che bisogna fare, bisogna sviluppare un punto di vista diverso, del fatto che davanti a se’ si ha piu’ spazio rispetto a quello che si pensava, che non si e’ vecchi di un qualche numero di annni, ma si e’ vissuto per quel numero di anni, si ha l’esperienza di quel numero di anni, perche’ se poi con i trattamenti piu’ innovativi che si portano avanti si tornera’ indietro, tornerai ad avere 30 anni e magari ne avrai vissuti 120, non potrai dire che sei vecchio di 120, ma che hai avuto esperienze per 120 anni, anche se il tuo corpo e’ di trentenne.

Adesso puo’ sembrare ancora fantascienza, ma ci sono persone molto importanti, come Ray Kurzweil per esempio, direttore ricerche di tutta Google, un grandissimo scienziato, inventore e imprenditore, che sta tranquillamente dicendo che questa cosa succedera’, e anche a breve, grazie a tecnologie piu’ avanzate di intelligenza artificiale e altri tipi di ricerche in corso.

Ci sono persone veramente brillanti che stanno gia’ pensando cosi’, quindi la cosa che bisogna fare e’ mettersi noi stessi dal punto di vista di dare una possibilita’, anche un’apertura mentale, a questo tipo di opzione per la nostra vita, per la nostra esistenza.

Poi ci possono essere anche gli effetti negativi: come diceva Woody Allen “ti compri il tappeto e poi speravi di non finire di pagare tutte le rate perche’ morivi prima”…

Ci sono anche una serie di cose che non sono pensate per una vita piu’ avanzata, per una piu’ lunga durata della vita umana, a partire proprio dagli investimenti:

Si parla di investimenti di breve termine, di medio termine, di lungo termine rispetto all’esistenza umana:

Warren Buffett diceva che nel lungo termine saremo tutti morti, quindi investimenti di lungo termine non se ne fanno….

Ci sono tipi di investimenti che magari frutterebbero fra 30/40 anni e le persone non li fanno perche’ fra 30/40 anni pensano “tanto saro’ morto”, ma se tu hai un punto di vista, una mentalita’, ageless, cioe’ senza tempo, puoi benissimo invece pensare di fare investimenti sul lungo termine sia su te stesso, quindi formazione, ritornare a scuola a prendere una laurea se non l’hai mai presa, prenderne un’altra, imparare a suonare uno strumento, comprare un pezzo di terreno e altre cose di questo tipo pensando a quanto varra’ tra 30 o 40 anni;

Queste sono delle novita’ che fino ad oggi non sono state supportate, quindi effettivamente avremo anche delle difficolta’: non troverai delle proposte anche di tipo finanziario in quest’ottica.

Trovi delle proposte che sono assicurazioni sulla vita ma non trovi delle proposte ad accumulo per I prossimi 50 anni o 60 o 70 perche’ effettivamente fino ad oggi non avrebbe senso proporle, quindi c’e’ anche una serie di manchevolezze che dovranno essere coperte con nuove attivita’ e nuovi servizi;

Ci saranno delle possibilita’, per chi e’ piu’ imprenditoriale, di pensare di inventare qualche cosa che servira’ per questo tipo di nuova generazione di persone le quali per la maggior parte sono gia’ intorno a noi, perche’ persone che oggi hanno 50 anni, 60 anni anche 70 anni, puo’ darsi benissimo. e’ probabile anzi, che accederanno ad una durata di vita appunto di un secolo e mezzo, tanto per cominciare poi, si vedra’.

C’e’ questa possibilita’ anche per coloro che ovviamente detengono la maggior parte del capitale, umano ma anche monetario e di beni immobili.

Attualmente ci sono un sacco di persone che hanno 60 anni adesso e dicono “e vabbe’ che mi frega”… eh no, ti frega perche’ se arrivi a 150 e adesso ne hai 60, ne hai ancora 90 da vivere e quindi devi fare delle pianificazioni, non devi pensare a mollare tutto a ritirarti.

“et ille reedit ad agricolam faciendum” (ritirarti in campagna); no, devi rimanere in gioco (se lo vuoi fare ovviamente) oppure pensare anche “ok, li passero’ il crociera tutta la vita, pianifico per questo”. ma non pensare che svilupperai il diabete, l’alzheimer, il parkinson o altre terribili malattie.

Quindi non potrai prendere la nave da crociera; invece la potrei prendere, potrai fare idrojet, potrai fare sci d’acqua potrai andare in posti bellissimi del mondo e mangiare anche i cibi locali perche’ tornerai a digerire come quando avevi 20/30 anni.

La conclusione di questa cosa e’ che non soltanto bisogna pensare al fatto che l’estensione vita e’ possibile, ma bisogna cominciare a pensare al fatto che e’ la mentalita’ stessa delle persone che deve cominciare a cambiare e, magari timidamente per adesso per carita’, cominciare a mettersi nell’ottica ideale del fatto che puo’ darsi benissimo che ci siano ancora tanti decenni da vivere e quindi pianificare queste cose e mantenere uno spirito anche giovane con voglia di fare e di creare, come se avessi vent’anni e avessi tutta la vita davanti.

Perche’ ciascuno di noi ha ancora tutta un’altra vita davanti e questo e’ il messaggio bello e luminoso che e’ importante che tutti portino a casa e che il Movimento Estensione Vita cerca di trasmettere a tutti.

Quindi mi raccomando iscriviti ai nostri canali, aderisci al movimento, dai una mano anche tu:

Il movimento e’ aperto a tutti e quello che fa e’ gratuito ed e’ fatto per il bene di tutti quanti.

Segui questi video divulgativi per vedere nei dettagli come questo sara’ possibile e quali eccitanti possibilita’ ci aspettano;

il futuro sara’ meraviglioso.

Arrivederci ai prossimi video.

Lunga vita e prosperita’
Fulvio Dominici Carnino, presidente del Movimento Estensione Vita

Iscrivendosi alla pagina si resterà aggiornati su tutte le tecnologie di estensione vitale e inversione dell’invecchiamento in sviluppo o già disponibili nel mondo, tramite articoli e video tradotti in italiano.

Registrati sul sito per ricevere automaticamente tutti gli aggiornamenti del Movimento rilevanti per la tua vita estesa e la tua salute potenziata:

Rimani sempre aggiornato anche con il nostro canale telegram, basta un click qui:

https://t.me/vitaestensione

Segui gratuitamente tutti gli episodi anche solo ascoltandoli sul podcast del Movimento Estensione Vita

su Apple:

https://podcasts.apple.com/us/podcast/movimento-estensione-vita/id1567804669

su Spotify:

6 comments

  1. Gertie

    I’m very happy to discover this page. I need to to thank you
    for ones time just for this fantastic read! I
    definitely really loked every little bit of it and I
    have you bookmarked to check out new things in your blog.

  2. Rhoda

    Hello, after reading his amazing article i am as
    well happy to share my familiarity here with mates!

  3. Sharon

    Nicce blog here! Also your web site a lot up very fast!

    I desire myy site loaded up as quickly ass yours…

  4. Anime Voice Acting Jobs

    Heloo all,here every person is sharing such know-how, so it’s pleasant to read this website, and I used to go too see this website daily.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

four + seven =