Quali trattamenti anti-age, per l’antiinvecchiamento, bloccano i coronavirus e potenziano il nostro sistema immunitario

Intervista alla dottoressa Sandra Kaufmann, l’autrice del libro “Why we age and how to stop it”.

Ho conosciuto la dottoressa Kaufmann a Las Vegas e abbiamo parlato a lungo; e’ una donna veramente interessante.

Ci siamo incontrati all’evento RAADfest, che riunisce tutti i ricercatori e i produttori di soluzioni per l’antiage, per l’antiinvecchiamento, e anche quelli come lei che invece sono divulgatori e hanno creato dei libri, per esempio che raccontano quali sono i meccanismi che producono l’invecchiamento negli esseri umani e come fare a prevenirli.

Il suo libro e’ stato uno dei best seller in questo settore; il libro si intitola “Why we age and how to stop it”, perche’ invecchiamo e come fare a fermare questo processo; l’ho subito comprato, e’ un libro che racconta quello che e’ il Kaufmann protocol, uno dei pochi protocolli quantitativi che dicono esattamente quanta se ne deve prendere di ciascuna sostanza, che effetti ha e perche’.

Purtroppo non e’ tradotto in italiano e quindi l’unico modo che avete, se non conoscete l’inglese, per poter accedere a questo tipo di informazioni e’ di seguire questi video nei quali andremo a raccontare esattamente quello che sono le informazioni, non solo del libro della dottoressa Kaufmann, ma tutte le altre che andiamo a raccogliere in vari eventi in giro per il mondo.

Questo e’ il primo video di quelli con le bande gialle e queste bande non hanno solo un effetto decorativo, ma significano cose differenti a seconda del colore.

Quindi abbiamo vari tipi di colori a seconda dei contenuti che trovate nei video; in questo modo a colpo d’occhio si puo’ decidere se i contenuti sono interessanti, troppo complicati oppure semplicemente se si vuole andare al sodo e vedere solo quali sono, per esempio, i trattamenti.

Quindi abbiamo vari video con le bande di vari colori: i primi sono quelli con le bande rosse, che sono quelli per la divulgazione scientifica, quindi le cose magari un po piu’ pesanti e dove andiamo a raccontare nei dettagli, senza diventare troppo pedanti, quelli che sono i meccanismi dell’invecchiamento e cosa si puo’ fare per intervenire in qualche maniera.

Poi abbiamo quelli verdi, riguardanti la divulgazione: quindi i principi generali dell’antiinvecchiamento e i principi generali che informano l’azione del Movimento Estensione Vita, quindi quelli piu’ per il grande pubblico e per la filosofia, per quello che c’e’ dietro a livello un pochino piu’ alto.

Abbiamo quindi i video azzurri per i trattamenti, dove andiamo a presentare le sostanze e i prodotti che sono disponibili oggi per avere effetti anti-age specifici e andiamo anche a raccontare un po’ come si utilizzano e quali sono i loro vantaggi e gli effetti collaterali.

Abbiamo poi i video gialli che sono riguardanti gli eventi, come questo; quindi eventi a cui abbiamo partecipato e da cui abbiamo portato a casa interviste come quella che state per andare a vedere, riguardanti sempre il mondo dell’anti-age, dell’ antinvecchiamento e del mantenimento della salute fino in tardissima eta’.

E alla fine abbiamo i video blu che sono quelli riguardanti la scienza e le ricerche in corso, quindi sono quelli nei quali andiamo a intervistare i protagonisti, i ricercatori, gli scienziati e i laboratori di ricerca e vi raccontiamo quello che sono le cose piu’ avanzate, che magari non sono ancora disponibili per il grande pubblico, ma lo saranno in un tempo ragionevole e quindi in questo modo sarete i primi in Italia a sapere tutto di questo argomento.

In questo video potrete vedere un’intervista alla dottoressa Kaufmann, non tanto riguardante il suo libro e le sue procedure anti-age che vedremo in altri video di questa serie, ma riguardante un argomento molto specifico che e’ quello della prevenzione delle infezioni da coronavirus e tutti sappiamo che e’ un argomento che comunque ha una sua grande importanza.

La dottoressa Kaufmann va a raccontare quali sono le sostanze e i trattamenti che gia’ sono nell’armamentario dell’anti-age, dall’antiinvecchiamento, ma che specificamente vanno a colpire tutte le parti del coronavirus impedendone quindi l’ingresso nel nostro organismo, la proliferazione, l’uscita, gli effetti collaterali e cosi’ via e questa e’ una cosa un po’ particolare perche’ non e’ il normale trattamento di potenziamento del sistema immunitario, prendere la vitamina D e cosi’ via, ma sono cose piu’ avanzate, sono cose che riguardano i trattamenti che normalmente le persone fanno in questo settore per non invecchiare, anzi per ringiovanire in molti casi, e quali di questi trattamenti hanno degli effetti immediati comunque nel potenziamento del sistema immunitario e nell’andare ad interferire con i meccanismi di replicazione virale.

Per esempio impedire che il virus possa colpirci, possa entrare nel nostro organismo, possa replicarsi e possa uscirne; come evitare la tempesta di citochine che e’ uno degli effetti piu’ negativi, piu’ nefasti che si possono avere da questa cosa.

Quindi questa cosa va presa un po’ “cum grano salis”, con un po’ di testa, perche’ sono trattamenti avanzati e particolari.

Quindi come sempre ricordiamo che questa non e’ una consulenza medica, questi sono trattamenti che sono disponibili negli Stati Uniti e in parte anche in Italia.

Prima di accedervi e’ bene sempre consultarsi con un proprio medico di fiducia che sapra’ rapportarle alla realta’ italiana e alla vostra situazione specifica, perche’ alcune cose possono andare ad interferire con medicamenti che state gia’ prendendo o situazioni nel vostro organismo specifiche.

Che sia una pressione alta, che siano malattie di vario genere, come il diabete per esempio, e’ importante non prendere di colpo tutta questa roba senza pensarci; e’ bene sapere che esistono, e’ bene portare al vostro medico di fiducia questo tipo di informazioni, ma non va preso, cosi’ come dicon in America, “face value”, cioe’ esattamente alla lettera.

Perche’ questi sono discorsi molto particolari che si rivolgono ad un pubblico che e’ gia’ educato riguardo quello che sono questo tipo di trattamenti ed e’ quello che si avra’ seguendo tutti i video di questa serie.

Vediamo quindi l’intervento della dottoressa Kaufmann: di cosa ci parli oggi?

Ciao a tutti; parlero’ del potenziamento del sistema immunitario, perche’ ho visto molte persone morire e onestamente morire e’ proprio quello che stiamo tutti cercando di non fare.

Quindi penso che questo sia un argomento molto importante in questo momento.

Questa e’ la guida facile e pratica per evitare il coronavirus mentre si cerca di rimanere giovani.

E questa sono io.

Mi piace concentrarmi su cio’ che possiamo fare ora, quindi questo e’ il modo in cui ci approceremo.

Ok, quindi la prima cosa che esamineremo e’ il coronavirus stesso.

Probabilmente avete visto le immagini nei notiziari, quindi lo guarderemo solo per un momento.

E’ un virus a RNA positivo ed e’ importante perche’ lo confronteremo con altri virus a RNA positivo.

E’ avvolto in un doppio strato lipidico, questo e’ significativo, se guardate l’immagine e’ il rosso; e’ per questo che lavarsi le mani con acqua e sapone e’ molto importante, perche’ si puo’ disturbarlo.

Quindi essenzialmente si puo’ uccidere il virus molto facilmente.

Ha molto materiale genetico, e’ un virus a RNA molto grande, il che significa che ci sono molti modi in cui possiamo interrompere il suo ciclo vitale.

Penso che questo sia davvero importante.

Perche’ questo e’ importante?

Ebbene, il virus deve avvicinarsi a noi e la prima cosa importante sono le mucose.

Quando si avvicina alla cellula, si attacca ad un recettore, entra nella cellula e crea un’abbondanza di copie virali utilizzando la nostra attrezzatura cellulare.

Rilascia poi queste copie virali e si scatena l’inferno.

Qui e’ dove parte la risposta delle citochine.

Questa e’ la spiegazione breve dell’attivita’ del coronavirus.

Ora vedremo una strategia generale su come noi, come persone, possiamo combatterlo.

Proprio come classifico le ragioni per cui invecchiamo, questo e’ il modo in cui funziona il mio cervello, ho deciso che il virus ci colpisce in sei modi diversi: li esamineremo e poi parleremo di strategie.

La prima cosa che ho menzionato prima e’ che il virus deve avvicinarsi alla cellula e la cosa piu’ grande che dobbiamo innalzare e’ la nostra immunita’ delle mucose.

La cosa piu’ importante che degrada nel tempo nel corpo e’ il livello di IGA, quindi dobbiamo aumentare questo parametro con le strategie di cui parleremo.

La seconda cosa e’ che il virus deve entrare nella cellula e lo fa tramite un recettore molto specifico.

E’ il recettore ACE2, e’ nelle cellule delle vie aeree ed e’ nelle cellule intestinali; e’ per questo che notiamo patologie in questi due organi.

Il virus deve replicarsi nella cellula perche’ non e’ altro che una gran quantita’ di RNA virale.

Ci sono molti modi in cui possiamo combatterlo.

Essenzialmente il piu’ importante su cui si sta lavorando ora e’ chiamato tre chimotripsina, un enzima proteasi.

Ci sono molte cose di cui parleremo che in realta’ possono bloccarlo, il che e’ piuttosto interessante.

Ci sono modi in effetti per impedire al virus di uscire dalla cellula, il che e’ utile, e quindi la domanda e’ come bloccare cio’ che accade dopo.

Cosa ci fa effettivamente il virus?

Questo si riduce a due cose.

Numero uno: i nostri mastociti, che sono le nostre cellule immunitarie, e la nostra mucosa; in qualche modo avvolgono questi virus per cercare di ucciderli.

Il problema e’ che i mastociti in realta’ non sono intelligenti come i virus, il che e’ piuttosto seccante.

Il virus in qualche modo induce i mastociti a rilasciare una serie di fattori infiammatori e questo non ci aiuta.

La seconda cosa che fa e’ che il virus stesso ha proteine sulla superficie; in particolare proteine che causano un’enorme tempesta di citochine e questa e’ la causa della vera patologia.

Lo vediamo dappertutto: fortunatamente non ce l’abbiamo nell’ospedale pediatrico, ma nell’ospedale per adulti accanto ci sono cosi’ tante persone che soccombono a causa di questa tempesta di citochine.

Questo e’ il motivo per cui si producono fluidi, edema e processi infiammatori nei polmoni, quindi l’ossigeno non puo’ passare, la saturazione delle persone diminuisce e alla fine finiscono ai ventilatori e sappiamo che non va bene perche’ c’e’ una mortalita’ dell’80% se sei su ventilatore.

Seguendo la mia strategia di vita, ogni volta che posso fare elenchi creo grafici.

Avete gia’ visto le mie classifiche; Voglio richiamare l’attenzione sul titolo: questa e’ la guida rapida e semplice contro i virus tipo corona.

L’avvertenza qui e’ che parliamo di tipo corona, questa e’ la chiave: non possiamo testare queste cose in questo momento per il virus corona 19 specifico che abbiamo perche’ semplicemente non abbiamo accesso ad esso.

Stiamo esaminando virus simili a corona: questi sono virus a RNA positivi che sono avvolti e si comportano in modo molto simile al corona, ma non sono specificamente questo, quindi dovete prendere tutto questo con le pinze.

Questa non e’ una cura, si chiama riduzione del rischio o mediazione della riduzione del rischio.

In sostanza, ogni passaggio che si puo’ bloccare dimnuisce il rischio di avere problemi.

Quindi se vai in cima vedi le sei cose di cui abbiamo parlato: IGA, ingresso virale, replica, rilascio, ecc.

Se guardi l’elenco a sinistra, questi sono prodotti che puoi ottenere subito da Amazon.

Chiaramente non puoi andare in troppi posti, ma probabilmente ne hanno alcuni al supermercato.

Noterai che molte di queste cose ti sono familiari, molte persone potrebbero gia’ assumerle e molte di loro non ne hanno mai sentito parlare.

Quindi li esamineremo velocemente, questa tavola sara’ disponibile perche’ le persone dicono: wow, ne ho visto una parte, non l’ho visto tutto, voglio metterci di nuovo le mani sopra.

Sara’ reso disponibile.

In termini di aumento del livello di IGA, questo e’ il primo passo: questi sono i miei tre preferiti.

Chiunque mi conosca sa che l’astaxantina e’ il mio agente preferito in assoluto: quello che fa nel mondo anti-invecchiamento e’ la raccolta di radicali liberi e l’aumento degli anti-radicali endogeni secondari.

E’ un agente antinfiammatorio, ma nel mondo dell’immunomodulazione aumenta effettivamente l’attivita’ fagocitica, quindi e’ utile.

Aumenta l’ attivita’ delle cellule killer naturali e le popolazioni di cellule BNT, ma cio’ che e’ veramente importante, e perche’ dobbiamo prenderlo ora, e’ che aumenta la risposta IGA nella mucosa nasale, che e’ dove la maggior parte delle particelle virali colpisce.

La vitamina C e’ la prossima; molte persone assumono vitamina C perche’ la nonna della madre ha detto loro che era un bene, ma in questo caso lo e’ davvero.

Aumenta i livelli sierici di IGA, quindi e’ davvero utile.

Una nuova sostanza di cui le persone possono o non possono aver sentito parlare e’ il palargonium.

Questo prodotto e’ particolare, proviene da un geranio africano: le persone in Germania adorano questa roba, la usano per trattare la maggior parte delle infezioni delle vie respiratorie superiori e aumenta davvero l’IGA e la mucosa nasale.

E’ stato testato in una varieta’ di virus corona simili che sono elencati di seguito.

Soprattutto attiro la vostra attenzione sull’H1N1, che era un problema alcuni anni fa, cosi’ come sul coronavirus umano perche’ ci sono innumerevoli coronavirus.

Ovviamente non lo abbiamo testato contro il Covid 19 ma e’ abbastanza utile contro altri virus di tipo corona, quindi penso che funzioni bene.

Il prossimo agente e’ l’emodina: penso che sia davvero fantastico; proviene dal legno nodoso giapponese, il che e’ interessante perche’ il resveratrolo proviene dalla stessa pianta.

Quindi questa e’ una pianta piuttosto utilitaria.

Non e’ quello che proviene dall’aloe, quindi non voglio che le persone lo confondano.

Sono diversi per un gruppo metilico, non so se l’emodina dell’aloe sia efficace o meno perche’ non l’abbiamo testata.

Potrebbe, non lo so, ma per quanto riguarda i nostri scopi per oggi, blocca l’ingresso virale.

In realta’ agisce in modo competitivo al recettore ACE2, quindi se lo hai nel tuo sistema prima dell’infezione virale, la probabilita’ del virus di entrare nelle cellule e’ significativamente inferiore.

Se entra nelle cellule, stiamo ancora andando abbastanza bene qui, perche’ tramite il canale ionico 3A blocca effettivamente la capacita’ del virus di uscire, quindi e’ interessante.

Inoltre, e’ uno stabilizzatore dei mastociti, quindi se entra nei mastociti il rilascio di citochine viene significativamente ridotto.

L’elenco dei virus contro cui funziona e’ indicato di seguito; Non ho intenzione di esaminarli, tranne per dire che rsv e influenza A sono estremamente comuni, quindi anche se non ci si difende da covid19 ci sono altre cose in cui questo aiuta.

anche l’isatis e’ piuttosto interessante: questo e’ uno degli agenti piu’ vecchi che abbiamo mai visto; ci sono prove che le persone lo usassero nel periodo neolitico.

Ci sono semi schiacciati nei vasi dell’eta’ del ferro, quindi e’ affascinante.

Viene dalla Siberia orientale, il che lo rende un po ‘esotico.

Le persone lo usano in Cina da circa 2000 anni e recentemente lo hanno usato contro l’epidemia di sars nei primi anni 2000.

Hanno scoperto che era abbastanza efficace.

Lo fa per tre ragioni: numero uno, inibisce il legame virale, inibisce anche la replicazione virale e questo e’ attraverso il pro enzima 3CL che ho citato.

Sta per i tre enzimi proteasi simili alla chimotripsina, quindi e’ estremamente efficace.

Riduce anche la risposta infiammatoria.

Quercetina: amiamo tutti la Quercetina, la conosciamo e la apprezziamo, ma in questo caso e’ anche estremamente efficace.

Inibisce l’ingresso virale ed e’ stata testata anche con il virus sars all’inizio degli anni 2000.

Blocca anche la replicazione virale e questo e’ stato testato nel virus simile tranne che e’ la versione mediorientale, che in realta’ e’ peggiore di quella che abbiamo ora.

Anch’essa e’ uno stabilizzatore dei mastociti, la usiamo per le reazioni allergiche.

Le persone la assumono per le infezioni del seno nasale e quel genere di cose; il numero di virus per cui l’abbiamo usata o testata e’ estremamente lungo.

Sappiamo che questo agente non solo e’ottimo in termini di longevita’, ma e’ estremamente valido in termini di protezione virale.

La Curcumina e’ uno dei miei agenti preferiti in assoluto e sono assolutamente sicura che tutti quelli che ascoltano la stanno gia’ assumendo, quindi non devo ribadire quanto sia fantastica tranne che e’ davvero utile anche a questo proposito.

Interferisce con l’involucro virale, entra effettivamente nella membrana del doppio strato lipidico interrompendola e uccide i virus in questo modo.

Allo stesso tempo e’ anche ottima per la risposta infiammatoria, specificamente del fattore nucleare kappa beta, quindi se il virus entra nelle cellule e parte la risposta delle citochine, viene bloccata in modo significativo.

C’e’ uno studio fantastico sui roditori in cui hanno dato loro la Curcumina e il problema respiratorio e’ praticamente scomparso, quindi e’ piuttosto interessante.

In altri virus, ma non necessariamente virus simili al corona, hanno dimostrato che in realta’ aiuta in molte parti del ciclo virale, inclusi attaccamento, ingresso, replicazione e rilascio.

In fondo sono elencati i tipi di virus per i quali abbiamo prove che e’ efficace.

Questo e’ l’ultimo elenco di agenti che daro’.

L’ECGC e’ ovviamente l’ingrediente attivo del te’ verde; la maggior parte di noi lo sa gia’.

Riguardo all’argomento di oggi, inibisce la replicazione virale; ancora una volta inibisce l’attivita’ di scissione dell’enzima pro 3CL, uccide il virus del Nilo occidentale e riduce l’infettivita’ di Zika, che era enorme quaggiu’ la scorsa primavera…

Il prossimo e’ la Glicirrizina: la Glicirrizina e’ ottima a breve termine, non tanto a lungo termine.

E’ il principio attivo della liquirizia nera, e’ estremamente dolce, e’ da 30 a 50 volte piu’ dolce dello zucchero da tavola.

Il problema e’ che se la si assume a lungo termine aumenta la pressione sanguigna, diminuisce il potassio e aumenta effettivamente le aritmie cardiache, quindi non e’ che si possa prenderla su base cronica.

Poi, infine, mi piace includere lo zinco perche’ sembra che tutti siano sotto zinco e nessuno sa davvero cosa fa.

Quindi volevo inserirlo qui.

Sappiamo che la carenza di zinco causa disfunzioni nelle cellule immunitarie e sappiamo anche che alte dosi inibiscono la replicazione virale, ma non ci sono prove reali che lo faccia in tutte le cellule di cui siamo parlando oggi.

Questa e’ la nostra ultima diapositiva, ma voglio sottolineare alcuni punti che ritengo importanti.

Numero uno: questa e’ una guida pratica, non e’ testata; l’idea e’ di coprire quante piu’ basi possibili.

Penso che piu’ basi si coprano, piu’ si riduca il rischio.

Questa non e’ una cura, non e’ un vaccino, questo e’ temporaneo mentre non abbiamo una soluzione migliore.

Continuate a lavarvi le mani, mantenete le distanze sociali, ecc.

L’altra cosa che voglio menzionare e’ la gente che dice: beh, perche’ ce lo dici ora e non un mese fa quando ne avevamo bisogno?

In questo momento ci stiamo isolando, ci laviamo tutti le mani, stiamo facendo cose incredibili per prevenire la diffusione del virus.

Il problema e’ che saremo tutti piu’ vecchi, ridurremo le distanze sociali, ci dimenticheremo di queste cose.

Penso solo che sia davvero importante aggiungere quanti piu’ strati di protezione possibile a noi stessi e al nostro sistema immunitario per bloccare questo e altre cose che sono la’ fuori, di cui ci siamo quasi dimenticati.

Detto questo, saro’ felice di rispondere a qualsiasi domanda.

Bene la domanda e’ perche’ non ne parla nessuno per il pubblico generale di queste cose?

Perche’ se ne parla solo qui e solo nei circoli dell’estensione vita?

In breve, penso che i media abbiano paura di parlare di queste cose perche’ le persone vogliono la bacchetta magica, vogliono prendere un farmaco ed essere curate e, proprio come l’invecchiamento, non funziona ancora in quel modo.

Penso che alla fine Lindsen e tutte le persone del grande business troveranno la cura, ma per il momento dobbiamo temporeggiare.

L’altra cosa odio dirla, ma molte persone la’ fuori non hanno necessariamente l’intelletto che vorremmo e quando Trump ha menzionato una particolare sostanza qualcuno l’ha capito male e poi e’ quasi morto perche’ ha preso la cosa sbagliata.

Penso che sia difficile inviare questo messaggio alla popolazione generale, ma ritengo che le persone che stanno ascoltando questo video siano estremamente intelligenti, riceveranno il messaggio e faranno la cosa giusta.

Come ci ricorda la dottoressa questo tipo di informazioni va preso con una certa attenzione, dovete portarle al vostro medico di riferimento e con lui discutere di che cosa possa farvi bene e cosa no, perche’ sono prodotti tipici della realta’ americana e sono comunque prodotti che vengono consigliati a chi ha una certa cultura nel campo dell anti-age, dell’anti invecchiamento, cultura che tu puoi farti direttamente guardando questi video, ma che per il momento potresti non avere ancora sufficiente.

Quindi attenzione: non cominciare a prendere queste cose di colpo senza pensarci sopra, perche’ alcune hanno degli effetti collaterali; la Curcumina per esempio no, pero’ altre si’, quindi stai attento parla sempre col tuo medico di cosa si puo’ fare.

Una cosa che si chiedono in molti e’: il digiuno intermittente sembra potenziale il sistema immunitario, potenziare l’autofagia, il fatto che le cellule si cannibalizzino, rimangino delle sostanze di scarto senza buttarle da una parte, ma facendone qualcosa subito.

Questo sembra potenziare il sistema immunitario; ha degli effetti anche nel campo dell’antivirus, nei trattamenti di tipo antivirale, nelle prevenzione delle infezioni virali e il loro successivo decorso piu’ benevolo?

Ottima domanda, quello che penso sia davvero interessante e’ il primo passo e non ne ho davvero parlato perche’ lo stiamo facendo tutti comunque.

Il primo passo per aumentare la propria immunita’ in generale e’ seguire un programma di longevita’ di qualche natura per ottimizzare la salute cellulare.

Il digiuno e tutte le cose che stiamo facendo stanno gia’ ottimizzando la nostra salute generale e speriamo di trasformare il nostro sistema immunitario in quello dei giovani che non stanno prendendo il coronavirus.

Aiutera’ direttamente in rapporto uno a uno?

Non posso esserne certa, ma sicuramente l’idea dell’ottimizzazione cellulare generalmente aiutera’ con l’immunita’ a tutti i livelli.

Si parla molto della Metformina; questa ha potenti proprieta’ anti-aging; ha anche proprieta’ antivirali?

Ha una certa attivita’ antivirale, ma non con i virus RNA positivi con involucro di cui volevo parlare oggi.

Ci sono alcune illazioni sul fatto che la nicotina abbia un effetto antivirale e protegga dal virus; quindi fumando uno si cura?

Non l’avevo sentito, ma fumare non puo’ essere fantastico per la salute in nessun modo!

Che stili di vita raccomandi per potenziare il sistema immunitario?

Potenziare il sistema immunitario e’ esattamente lo stesso di tutto cio’ che stiamo gia’ facendo: ogni trattamento per la longevita’ ottimizza la salute cellulare che quindi ottimizza il sistema immunitario.

Quello che stiamo cercando di fare e’ portare il nostro sistema immunitario al di sopra e oltre quello dei nostri 20 e 30 anni prendendo questi integratori.

Non ne abbiamo necessariamente bisogno tutto il tempo, ma aiutano.

In termini di attivita’ fisica essere il piu’ sani possibile e’ cio’ che vogliamo, perche’ se guardiamo alla popolazione di persone che stanno prendendo il virus chiaramente hanno piu’ di 65 anni e quindi hanno comorbidita’ legate all’eta’.

E’, almeno in questo ospedale, estremamente evidente che chiunque si ammali e abbia meno di 65 anni e’ patologicamente obeso, ha il diabete o l’ipertensione.

Quindi sono queste comorbidita’ legate all’eta’ che aumentano l’eta’ fisiologica per farla corrispondere all’eta’ cronologica piu’ vecchia delle persone che si stanno effettivamente ammalando.

Quindi direi che e’ il processo di invecchiamento fisiologico che mette a rischio piu’ elevato e solo seguendo un programma di longevita’ si puo’ stare molto meglio della popolazione generale.

Si usa il Salbutamolo per la cura dell’asma, puo’ essere efficace nel trattamento e nella prevenzione delle infezioni di tipo coronavirus?

E’ un broncodilatatore, quindi se hai l’asma e hai polmoni iper reattivi, si’, certo che ti aiutera’, perche’ hai attivita’ infiammatoria nei polmoni.

Il problema con il Salbutamolo, tuttavia, e’ che e’ un agente antinfiammatorio, quindi se hai un’infezione ai polmoni e sei su un antinfiammatorio inalato ti aiutera’…

Beh, all’inizio ti fara’ poco bene e ti aiutera’ in seguito, quindi la risposta e’ che e’ un’arma a doppio taglio.

Ecco perche’ la curcumina e’ utile, perche’ e’ un antinfiammatorio altrettanto efficace, ma non ha alcun aspetto negativo all’inizio.

Molti si chiedono se prendere integratori e cure di questo tipo, quelli anti-age per esempio, crei dipendenza e poi ad un certo punto una resistenza dell’organismo che si abitua al fatto di ricevere questo tipo di sostanze e comincia a richiederne sempre di piu’, quindi e’ bene ciclarli, cioe’ fare in modo di prenderne per un po’, per un po’ smettere e ricominciare o si puo’ prenderne sempre?

Questa e’ una grande domanda e dipende dal fatto che qualcosa sia un adiuvante o un integratore e quindi da come viene metabolizzato.

Ad esempio la mia sostanza preferita e’ la Carnosina che e’ comunque qualcosa che abbiamo nel nostro corpo, il che significa che abbiamo un enzima chiamato Carnosinasi che la scompone.

Piu’ Carnosina assumi per un periodo di tempo, piu’ accumuli l’enzima che poi la scompone.

Quindi sei in un circolo vizioso in cui devi fare una pausa; quando si fa una pausa la Carnosinasi scompare, quindi la Carnosina intrinseca puo’ essere nuovamente elevata.

E’ qualcosa che dovrebbe essere assunto per dei cicli.

I farmaci che hanno un’emivita inferiore a 24 ore, e di solito non lo fanno, di solito sono da sei a otto ore, si possono prendere continuamente perche’ dovrebbero essere completamente fuori dal corpo nel momento in cui si assume la dose successiva, 24 ore dopo.

Quindi e’ molto dipendente dal farmaco e dal metabolismo.

Grazie Sandra, e’ stato molto istruttivo e speriamo che tutti facciamo tesoro di queste tue informazioni.

E’ stato un piacere.

Quindi come avete visto ci sono una serie di trattamenti tipici per l’antinvecchiamento che hanno potenti effetti antivirali.

In generale chi si cura per ribaltare la freccia del tempo o comunque ritardare l’invecchiamento ha un sistema immunitario piu’ potente e fra tutti coloro che hanno in corso questo tipo di trattamenti, sia quelli sperimentali, sia quelli piu’ consolidati, fino ad oggi si e’ notato che non c’e’ stato nessun caso di coronavirus, anche se sono persone anziane.

Non soltanto non e’ morto nessuno, ma nessuno se lo e’ neanche preso nei gruppi che stanno prendendo assiduamente questo tipo di sostanze negli Stati Uniti.

Quindi e’ estremamente interessante seguire questo tipo di cose e, come abbiamo detto piu’ volte, trattare l’invecchiamento come fosse una malattia fa si’ che altre malattie vengano automaticamente trattate.

Se uno ha un corpo piu’ giovane, un organismo piu’ reattivo, un sistema immunitario piu’ robusto, e’ comunque automaticamente protetto da una serie di patologie e non ha bisogno quindi di curarsi poi successivamente per quelle, non le prende nemmeno.

E’ esattamente lo stesso caso per i coronavirus, il virus influenzale e tutta una serie di altre patologie che possono colpirci, ma che noi possiamo combattere con un sistema immunitario potenziato grazie ai trattamenti anti-age, di antiinvecchiamento.

Mi raccomando registati sul Movimento Estensione Vita digitando sul tuo browser “mev.cx”: e’ un URL molto breve che ti permette di andare direttamente alla pagina di registrazione.

Mi raccomando fai registrare anche altre persone, allarghiamo la platea di persone che accedono a questo tipo di informazioni.

Condividi il link “mev.cx” con i tuoi amici e con persone che ritieni possano essere interessante a questo tipo di informazione.

Arrivederci ai prossimi video.Lunga vita e prosperita’
Fulvio Dominici Carnino, presidente del Movimento Estensione Vita

Iscrivendosi alla pagina (mettendo un ‘mi piace’) si resterà aggiornati su tutte le tecnologie di estensione vitale e inversione dell’invecchiamento in sviluppo o già disponibili nel mondo, tramite articoli e video tradotti in italiano.Registrati sul sito per ricevere automaticamente tutti gli aggiornamenti del Movimento rilevanti per la tua vita estesa e la tua salute potenziata:

http://programma150anni.com/registrazione/

Rimani sempre aggiornato anche con il nostro canale telegram, basta un click qui:

https://t.me/vitaestensione

Segui gratuitamente tutti gli episodi anche solo ascoltandoli sul podcast del Movimento Estensione Vita

su Apple:

https://podcasts.apple.com/us/podcast/movimento-estensione-vita/id1567804669

su Spotify:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

1 + nineteen =